di Luca Balduzzi

da corriereromagna.it

del 23 Maggio 2019

IMOLA. Agenti del Corpo unico di Polizia locale del Nuovo circondario imolese a lezione per l’utilizzo dello spray al peperoncino.
Ha preso il via, infatti, martedì mattina scorso il ciclo di incontri formativi in materia di tecniche e tattiche operative che l’assistente capo della Polizia di Stato Lorenzo Bumbaca, in forza al commissariato cittadino, terrà nel comando della Polizia municipale di Imola al complesso “Sante Zennaro”.
Esigenza pressante 
«La richiesta di un simile ciclo di incontri era stata fatta nei mesi scorsi dal comandante del Corpo unico di Polizia locale, Vasco Talenti – spiega il Comune – e indirizzata al dirigente del commissariato di Imola, Michele Pascarella».
Nello specifico, «il ciclo di incontri prevede quattro giornate, con lezioni teoriche e pratiche – aggiunge via Mazzini –, dedicate alla preparazione e aggiornamento professionale degli agenti di Polizia locale».
Gli argomenti oggetto del corso vanno «dai principi operativi di base e ripari per l’autotutela, all’ammanettamento, perquisizioni personali e dei veicoli – continua il Comune –, dalle tecniche per il controllo e il fermo di veicolo in movimento all’utilizzo dello spray al peperoncino».
Collaborazione importante
«Si tratta di una importante collaborazione fra la Polizia locale e la Polizia di Stato, con l’obiettivo di far svolgere i servizi, nelle attività di competenza della Polizia locale, con il massimo livello di sicurezza per il personale operante – commenta Andrea Longhi, assessore alla Legalità e Sicurezza con delega alla Polizia municipale – e aumentando, nel contempo, la tutela nei confronti dei cittadini».

Tutti preparati
In particolare, «vogliamo che anche gli agenti di Polizia locale acquisiscano con sempre maggiore padronanza i comportamenti necessari per operare in situazioni di pericolo – prosegue Longhi –, attivando quei protocolli di intervento necessari per garantire l’incolumità del personale, nel pieno rispetto della tutela dei diritti dei cittadini».
Per la preziosa iniziativa i ringraziamenti vanno «al questore di Bologna, Gianfranco Bernabei, e al dirigente del commissariato di pubblica sicurezza di Imola, Michele Pascarella, per aver accolto la nostra richiesta nell’ottica di un proficuo spirito di collaborazione fra corpi dello Stato – conclude l’assessore – e all’assistente capo della Polizia di Stato, Lorenzo Bumbaca, che si è reso disponibile a tenere gli incontri formativi»